La Parenzana e la costa occidentale

DA TRIESTE A POLA

10-16 MAGGIO 2020

13-19 SETTEMBRE 2020

POSSIBILE CONCORDARE DATE AD HOC PER GRUPPI PRECOSTITUITI

Istria

A cavallo dei confini tra Italia, Slovenia e Croazia, attraversiamo una regione unica: da Muggia – Comune dell’Istria italiana a poche miglia da Trieste – giungiamo a Pola, seguendo la ciclovia della Parenzana, un tempo tratta ferroviaria. Se nella prima parte dell’itinerario ci inoltriamo tra colline e boschi, nella seconda metà del percorso scopriamo l’Istria blu: un borgo dopo l’altro, tra baie, pinete e macchia mediterranea, pedaliamo lungo strade maestre e vie solitarie, con la costante presenza del mare cristallino. Nel corso del viaggio entriamo poi in contatto con le comunità locali, che ci ospitano, ci trasmettono i ricordi di una storia travagliata e i sapori unici di queste terre: una miscela di tradizioni mediterranee e orientali.

IL TRACCIATO FERROVIARIO DELLA PARENZANA
La ferrovia era lunga 123 km e adottava lo scartamento ridotto detto “bosniaco”, perché  adottato dalle “Imperial Regie Ferrovie dello Stato” per la costruzione della rete ferroviaria della Bosnia-Erzegovina. Diffuso in varie parti dell’Impero asburgico per i ridotti costi di costruzione e i minori tempi di realizzazione, questo sistema venne utilizzato anche per la tortuosa e spettacolare linea ferroviaria che mirava a togliere dall’isolamento la parte nord occidentale dell’Istria, collegandola all’importantissimo emporio triestino. Escluse le stazioni capolinea di Trieste e Parenzo il percorso comprendeva 33 tra fermate e stazioni intermedie. Il tracciato era particolarmente ardito e comprendeva nove gallerie e diciassette tra ponti e viadotti. Il tratto più spettacolare era quello compreso tra le stazioni di Grisignana e Visinada dove il binario, per superare il dislivello della valle del Quieto, assumeva le caratteristiche di una vera e propria ferrovia di montagna. Il traffico ferroviario sulla linea fu esercitato sia per il trasporto merci (vino, olio, legname e pietra lavorata) che per il trasporto viaggiatori. Gli anni precedenti al primo conflitto mondiale furono quelli di massimo splendore in termini di volumi di merci e numero di viaggiatori. Terminato il conflitto, con l’annessione di Trieste e dell’Istria al Regno d’Italia vi fu un lento e inesorabile declino della ferrovia. Il 1° luglio 1924 la Parenzana venne inclusa nella rete nazionale gestita dalle Ferrovie dello Stato, ma già nei primissimi anni ’30, stante la concorrenza dei collegamenti costieri veloci su nave e delle sempre più diffuse autocorriere e automobili, si iniziò a pensare alla soppressione della ferrovia per ragioni economiche. Questa giunse improvvisa a fine agosto del 1935. Oggi il suo sedime è stato recuperato e destinato a tracciato ciclopedonale che corre lungo tre Stati ed è anche chiamato “Strada della salute e dell’amicizia”.

 IMG_1708

PROGRAMMA SINTETICO:
GIORNO 1 – MUGGIA (TS)
Ritrovo pomeridiano nella prima città dell’Istria – briefing sul cicloviaggio e sistemazione delle biciclette.

GIORNO 2 – MUGGIA – BUIE (BUJE – HR)
53-62 km (400 mt disl.)
Partenza verso la Slovenia attraversando le cittadine costiere di Capodistria, Isola e Portorose. Passaggio lungo le saline di Sicciole e il confine con la Croazia su fondo sterrato. Fine tappa nei pressi di Buie.

GIORNO 3 – BUIE – MONTONA (MOTOVUN)
38 km (250 mt disl.)
Lungo il tratto sterrato nel Carso istriano compreso tra Buie e Montona, sosta a Grisignana, “città degli artisti” e arrivo ai piedi della collina su cui si trova Montona.

GIORNO 4 – MONTONA – PARENZO (POREČ)
34 km (180 mt disl.)
Ultimo tratto “montano” fino a Visinada. Degustazione dei prodotti del territorio e arrivo sul mare a Parenzo, città bizantina, meta finale della Parenzana.

GIORNO 5 – PARENZO – ROVIGNO (ROVINJ)
15 km + barca (80 mt disl.)
Lungo la costa per raggiungere Orsera e salire in battello per scoprire il fiordo di Leme e raggiungere Rovigno, la “piccola Venezia nel blu”.

GIORNO 6 – ROVIGNO – FASANA (FAŽANA)
36 km (280 mt disl.)
Attraverso il parco naturale di Punta Corrente fino a Fasana, di fronte alle Brioni. Imbarco per la visita al Parco dell’isola Maggiore, e rientro a Fasana.

GIORNO 7 – FASANA – POLA (PULA) – MUGGIA Breve trasferimento in minibus a Pola, la “città dell’arena”. Rientro in Italia e termine del viaggio.

PROGRAMMA COMPLETO

Nota: Il programma può essere soggetto a variazioni, sia prima che durante il viaggio, per cause di forza maggiore, in base alle condizioni climatiche, alle regole e alle indicazioni imposte dalle autorità, alle condizioni della circolazione stradale e dei mezzi di trasporto utilizzati, alle regole di accesso imposte dai siti di visita, alle festività, alle esigenze dei viaggiatori e delle strutture che ospitano il gruppo di viaggiatori.

IstriaParenzana


QUOTA DI PARTECIPAZIONE: Euro 690,00


Supplemento stanza singola euro 100,00


LA QUOTA DI PARTECIPAZIONE COMPRENDE: Accompagnatore dall’Italia per tutta la durata del tour # Trattamento di mezza pensione come da programma # Trasporto bagagli # Trasferimento in minibus da Pola (Pula) a Muggia nell’ultimo giorno # Assicurazione medico e bagaglio.


LA QUOTA DI PARTECIPAZIONE NON COMPRENDE: pranzi, bevande ai pasti, degustazioni, ingressi e visite facoltative, extra personali e in genere e tutto quanto non espressamente indicato nella voce“La quota comprende”. Assicurazione annullamento su richiesta.


SERVIZI DA SALDARE IN LOCO: escursioni in barca del 5° giorno (euro 25 a persona, incluso picnic a bordo) e 6° giorno (euro 27 a persona)
EVENTUALE NOLEGGIO BICICLETTA:€ 60,00 (trekking bike) – € 160,00 (E-MTBike)
LIVELLO DI DIFFICOLTA’ / TIPOLOGIA DI TRACCIATO: MEDIO / ASFALTO 40% – STERRATO 60%


DOCUMENTI DI VIAGGIO NECESSARI: carta d’identità valida per l’espatrio in corso di validità (senza rinnovo con timbro)


Iscrizioni sino ad esaurimento posti.

ACCONTO DI € 150,00 DA VERSARE ALL’ATTO DELL’ISCRIZIONE – SALDO ENTRO 30 gg/data partenza

NUMERO MINIMO DI PARTECIPANTI = 8

Se il numero minimo non verrà raggiunto 20 giorni prima della partenza,

il viaggio verrà annullato e l’acconto versato interamente restituito


PER INFORMAZIONI TECNICHE O RIGUARDANTI IL PERCORSO
info@viaggiareslow.it  oppure 347-03.94.300 (Fabrizio)

PER INFORMAZIONI ED ISCRIZIONI
daniele.bilotta@viaggiareibalcani.net oppure +39 327 6888059 / 0464 431507 dalle ore 09.00 alle 18.00
(ETLI-VIB Daniele Bilotta)

Organizzazione Tecnica:
Agenzia Viaggi ETLI-TN, Soc. Coop Rovereto – Corso Rosmini, 82\A 38068 Rovereto (Tn)
N. Reg. A157038 – Compagnia assicurativa: UNIPOL / Num. polizza: 1949 65 50623055